Se la testa del feto scende nel bacino, quando nascerò?

Mohamed Elsharkawy
2024-07-12T14:28:51+00:00
Informazione Generale
Mohamed ElsharkawyCorrettore di bozze: Mostafa Ahmed28 settembre 2023Ultimo aggiornamento: 23 ore fa

Se la testa del feto scende nel bacino, quando nascerò?

Quando la testa del feto scende verso il bacino, la preparazione alla nascita del bambino accelera. Tuttavia, il momento effettivo della nascita è ancora incerto, poiché il corpo conserva ancora la possibilità che avvenga in momenti inaspettati.

È necessario che le donne in gravidanza mantengano una comunicazione costante con l'équipe sanitaria per garantire il monitoraggio di eventuali cambiamenti o segnali che potrebbero precedere il parto. È inoltre essenziale prestare un'attenta cura alla salute della madre e del feto per garantire che questa fase passi in modo sicuro e protetto.

La donna incinta deve prepararsi a tutte le possibilità e rafforzare la fiducia nella propria capacità di affrontare l'esperienza del parto con stabilità e sicurezza.

Se la testa del feto scende nel bacino, quando nascerò?

Quando scende il bambino nel bacino?

Il periodo durante il quale il bambino si muove verso il bacino in preparazione alla nascita varia da donna a donna. Alcune donne potrebbero sentire il bambino abbassarsi subito prima del parto o ore prima. Mentre per altre possono passare settimane prima di partorire.

Le donne che hanno già sperimentato il parto spesso scoprono che questa discesa avviene più vicino al momento della nascita, come risultato della loro precedente esperienza e dell'adattamento del loro corpo alle esigenze del parto, il che può ridurre il tempo necessario al bacino per adattarsi a questo processo. .

D'altra parte, coloro che sono incinte per la prima volta potrebbero notare l'arrivo del bambino giorni o settimane prima della data prevista. Questo perché i loro muscoli pelvici potrebbero aver bisogno di più tempo per adattarsi e prepararsi al parto.

Se una donna nota che il bambino scende nel bacino, è molto importante contattare il medico. Il medico può controllare la posizione del bambino all'interno della pelvi e fornire una stima di quando è previsto l'inizio del travaglio.

Cosa prova una donna quando arriva il bambino?

Alcune donne possono avvertire la sensazione improvvisa o evidente che il feto si muove verso il basso, mentre altre potrebbero non essere affatto consapevoli di questo cambiamento. A volte, le donne notano che il peso dell'addome diventa più leggero quando il feto prende posizione nella parte inferiore del bacino. Questo movimento può dare a una donna la sensazione di portare qualcosa di pesante, come una palla da bowling, tra le gambe.

Sollecitare il feto a scendere

Camminare è considerata un'attività benefica per le donne in gravidanza, poiché contribuisce a rilassare i muscoli e ad espandere la zona dei fianchi, il che può favorire la discesa del feto grazie all'effetto della gravità.

La posizione accovacciata contribuisce ad aprire maggiormente i fianchi rispetto alla camminata, ed è consigliato l'uso di una palla da parto per mantenere questa posizione in sicurezza, soprattutto per i principianti che possono dondolarsi delicatamente per spingere il feto verso il basso.

Per quanto riguarda l'esercizio di inclinazione pelvica, prevede il dondolio muovendo delicatamente il bacino avanti e indietro, facendo affidamento sulle mani e sulle ginocchia. Questo movimento aumenta le possibilità che il feto scenda nel bacino, ed è preferibile ripeterlo più volte durante gli ultimi mesi di gravidanza per ottenere i migliori risultati.

Esercizi per facilitare il parto

Camminare è un'attività ideale per una donna incinta al nono mese, poiché contribuisce a rilassare i muscoli pelvici e aiuta a dilatare la cervice, facilitando il processo del parto. Si consiglia di alzare i piedi in modo equilibrato mentre si cammina per ottenere i migliori risultati.

Gli squat sono un modo efficace per migliorare la flessibilità, poiché utilizzano una sedia o il bordo di un letto come supporto. Si inizia abbassandosi lentamente in posizione accovacciata, rimanendo in questa posizione il più a lungo possibile, per poi rialzarsi, con ripetizione continua durante le ultime settimane di gravidanza.

Praticare la respirazione profonda e trattenere il respiro regolarmente è un esercizio importante per il parto, soprattutto per aiutare durante i periodi di spinta. Dovresti iniziare trattenendo il respiro per un breve periodo di tempo e poi aumentare gradualmente la durata.

Il massaggio quotidiano può facilitare il parto rilassando e stimolando il rilascio di ormoni come l'ossitocina, che aiuta a facilitare il parto.

Sedersi al volante nelle ultime settimane di gravidanza può aumentare le contrazioni uterine, aumentando le possibilità di facilitare il parto.

Per quanto riguarda i rapporti coniugali, è considerato sicuro nelle ultime fasi della gravidanza e svolge un ruolo nella dilatazione della cervice, soprattutto perché lo sperma contiene sostanze che aiutano la naturale dilatazione della cervice.

Fare un bagno caldo durante il nono mese può ridurre lo stress e aiutare a rilassare i muscoli, facilitando il processo del parto ed è una parte importante dei preparativi.

Un'attività fisica regolare, come lo yoga o le passeggiate, ti mantiene in forma e facilita positivamente il processo del parto, il che aiuta anche a mantenere sano il feto.

Salire le scale è un esercizio semplice che può facilitare il travaglio e aiutare a spostare la testa del bambino verso la cervice, soprattutto quando si eseguono passi più ampi, che esercitano maggiore pressione sull'utero.

Erbe per facilitare il parto e il travaglio

saggio Un'erba dall'odore gradevole che è fondamentale per molti usi, sia in cucina che come bevanda. Ha proprietà benefiche nell'alleviare i dolori del travaglio e nel facilitare il parto, stimolando la secrezione dell'ormone ossitocina. Lo sciroppo di salvia può essere preparato aggiungendo due cucchiai della sua polvere in una tazza di acqua bollente e lasciandolo in infusione per dieci minuti. Anche l’inalazione di olio di salvia in piccole quantità è un modo efficace per rilassare e calmare i nervi.

È considerato Tè alle foglie di basilico Opzione naturale utilizzata per facilitare il parto, si distingue come bevanda rinfrescante e salutare.

Preparare Bevanda al fieno greco con latte È un importante potenziatore della salute delle donne dopo il parto grazie al suo ruolo nella purificazione dell'utero. Si prepara facendo bollire i semi di fieno greco in acqua, poi filtrandoli e aggiungendo al composto un cucchiaio di miele e latte.

il Bevanda alla cannella con latte Ha un gusto gradevole e la sua capacità di stimolare le contrazioni uterine, che contribuisce a facilitare il parto naturale. Può essere facilmente preparato facendo bollire la cannella o lo zenzero con acqua e aggiungendovi il latte.

Collegamento breve

ات

لن يتم نشر عنوان بريدك الإلكتروني.الحقول الإلزامية مشار إليها ب *


Termini di commento:

Puoi modificare questo testo da "LightMag Panel" in modo che corrisponda alle regole dei commenti sul tuo sito